Die wichtigsten 6 Tipps damit dein Baby sicher schläft

I 6 consigli più importanti per garantire un sonno sicuro al tuo bambino

La maggior parte dei genitori riflette molto dettagliatamente sul tema “un ambiente per dormire sano” durante la gravidanza. Svolge un ruolo estremamente importante per il sonno sano del bambino ed è un fattore essenziale nella prevenzione della sindrome della morte improvvisa del lattante. Tuttavia, nella marea di informazioni a disposizione dei genitori (in attesa), spesso è difficile tenere traccia di tutto, anche formalmente. è facile lasciarsi prendere dal panico prima ancora che il bambino nasca. Soprattutto all’inizio, le neo mamme hanno spesso paura di fare qualcosa di “sbagliato” o di trascurare qualcosa di essenziale.

Ecco perché ti abbiamo portato insieme a Sabrina von Baby Schlafprofi.de, I 6 argomenti più importanti per un ambiente di sonno sicuro sono raccolti in modo breve e conciso, inclusa una breve lista di controllo da stampare!

Divertitevi a leggere e implementare :)

Sommario:
  1. Il giusto clima ambientale
  2. Il posto giusto per dormire
    1. Lettino per bambini in camera da letto?
    2. Cosa devo considerare con un letto supplementare?
    3. Posso lasciare che il mio bambino dorma nel mio letto con me?
  3. Il giusto ambiente per dormire
    1. Ambiente per dormire buio
    2. Elettrosmog
    3. Ambiente privo di fumo
  4. I vestiti giusti per il bambino
    1. Adattamento all'ambiente
    2. Selezione del modello
    3. Il sacco nanna per neonati Wombi
  5. La giusta posizione per dormire
  6. La giusta (e tanto importante) armonia
  7. Lista di controllo: verifica tu stesso quanto è sicuro il tuo posto letto

Il bambino gattona nel lettino e guarda la telecamera

Suggerimento 1: il giusto clima ambientale

Un ambiente di sonno ottimale prevede un clima ambientale sano.

IL temperatura ottimale per dormire è intorno ai 16-18 °C. Tuttavia, è necessario assicurarsi che il lettino non sia posizionato direttamente accanto al radiatore o esposto alla luce solare diretta.

A uno Fornitura di aria fresca Per garantire ciò, è importante ventilare frequentemente (ma solo brevemente). La finestra non deve essere inclinata, ma deve essere aperta completamente. Si consiglia pertanto di effettuare regolarmente brevi ventilazioni piuttosto che esporre permanentemente il bambino alle correnti d'aria. Ciò può essere particolarmente critico nella zona della testa.

IL umidità dovrebbe essere compreso tra il 50 e il 65% nella camera da letto. Se l'umidità è troppo bassa e la temperatura ambiente è troppo alta, le mucose si seccano e si irritano e aumentano il rischio di infezioni e raffreddori.

Suggerimento 2: il posto giusto dove dormire

Soprattutto nei primi mesi di vita, molte mamme si affidano alla culla, al passeggino o alla navicella. All'inizio offrono il vantaggio che i bambini di solito si sentono molto a loro agio e sicuri a causa dello spazio limitato. Tuttavia, sconsigliamo di lasciare che i bambini dormano permanentemente in una culla, un passeggino o una culla, perché ciò potrebbe accadere Circolazione d'aria non sempre è sufficientemente garantito. Si consiglia invece di far dormire il bambino in una culla o in un letto supplementare.

Le sbarre del lettino garantiscono una buona circolazione dell'aria, proteggendo i più piccoli dal surriscaldamento. Il materasso per bambini deve offrire un comfort ergonomico e consentire anche una buona circolazione dell'aria per evitare l'accumulo di calore o la formazione di muffe.

Quando acquisti una culla/box, assicurati che non ci siano punti di intrappolamento della testa. Il pugno del tuo adulto dovrebbe adattarsi perfettamente tra le sbarre, altrimenti c'è il rischio che il tuo bambino rimanga intrappolato con la testa o le braccia nello spazio. Dovresti anche assicurarti che non ci siano corde o nastri alla portata del bambino. Di seguito rispondiamo ad alcune delle domande più frequenti:

2.1. Lettino nella camera dei genitori?

Per quanto riguarda la prevenzione della sindrome della morte improvvisa del lattante, l'OMS raccomanda generalmente che durante il primo anno di vita il bambino dorma nel proprio letto nella camera dei genitori. Ciò significa che il bambino è molto vicino di notte ed è anche molto pratico per le mamme che allattano se il lettino è, se possibile, a portata di mano.

2.2. Cosa devo considerare con un letto supplementare?

Il letto supplementare è aperto su un lato e viene posizionato direttamente accanto al letto dei genitori o attaccato al letto dei genitori. È necessario prestare attenzione affinché non vi siano spazi tra il letto supplementare e il letto dei genitori e che il bambino non venga messo in pericolo strisciando verso il lato aperto del letto (ad esempio cadendo dal letto dei genitori).

2.3. Posso lasciare che il mio bambino dorma nel mio letto con me?

Sì, ma... Se i genitori vogliono tenere il bambino molto vicino a loro durante la notte e condividere il letto con loro, allora è opportuno osservare scrupolosamente alcune “ regole di sicurezza ”:

  • Nessun adulto che dorme nel tuo letto dovrebbe essere un fumatore.
  • Dovrebbe esserci abbastanza spazio.
  • I letti ad acqua e i divani non sono adatti per dormire insieme.
  • Il bambino non dovrebbe dormire accanto a un bambino più grande o da solo nel letto dei genitori. Inoltre non dovrebbero esserci animali domestici nel letto dei genitori.
  • È necessario installare un dispositivo di protezione anticaduta per evitare che il bambino cada dal letto. Dovresti anche assicurarti che non possa rimanere intrappolato tra il letto e il muro o scivolare sotto coperte e cuscini (pericolo di soffocamento!).

Indipendentemente dal fatto che il tuo bambino dorma nel suo letto o in quello dei tuoi genitori, il posto letto non dovrebbe mai essere un parco giochi Rimani a letto il meno possibile (niente nidi, peluche, pelli di agnello, ecc.). Inoltre, secondo la nostra esperienza, non ha senso attaccare al letto cellulari luminosi e musicali.

Suggerimento 3: il giusto ambiente per dormire

Giostrina luminosa nella stanza buia dei bambini

3.1. Ambiente per dormire buio

Molti genitori si chiedono quanto dovrebbe essere chiaro o scuro il sonno dei loro figli. È importante sapere che a Oscurare la stanza , giorno e notte, favorisce il rilascio della melatonina, l’ormone del sonno! La melatonina è un ormone del sonno che i bambini possono produrre da soli a partire dall’età di 4 mesi. Questo ormone rende più facile per noi umani addormentarci e rimanere addormentati.

La sera, i livelli di melatonina aumentano costantemente, il che ci rende stanchi e ci permette di addormentarci facilmente. Anche la concentrazione nel latte materno è maggiore durante la notte. Quindi trasmetti la melatonina al tuo bambino anche quando allatti al seno durante la notte.

Attenzione: ormai siamo sempre più circondati da apparecchi elettrici che emettono luce blu (TV, tablet, PC, cellulare, ecc.). IL Ciò può interrompere il rilascio di melatonina e di conseguenza tuo figlio dormirà molto peggio. Ciò che vale per gli adulti vale anche per i bambini: è meglio tenere tutti i dispositivi lontano da dove si dorme (anche se a volte è difficile :)

Esistono addirittura studi che dimostrano che anche la luce della TV del vicino che illumina la tua camera da letto può avere un impatto sul tuo sonno. Dovreste quindi oscurare la stanza durante il giorno in modo che il vostro bambino possa addormentarsi rilassato e dormire tutta la notte in modo più riposante. Dovresti farlo quando cambi i pannolini o dai i biberon durante la notte Abbassa solo leggermente la luce per non disturbare il bioritmo di tuo figlio.

3.2. Elettrosmog

Come tutti i dispositivi elettrici, anche i baby monitor generano radiazioni elettromagnetiche (campi a bassa e alta frequenza, a seconda del dispositivo), sebbene i valori limite di tutti i dispositivi siano generalmente ben al di sotto dei valori limite. Diversi studi scientifici hanno dimostrato che le radiazioni elettromagnetiche possono influenzare il nostro equilibrio ormonale, il nostro sistema immunitario e nervoso, nonché la nostra psiche. Soprattutto con il tuo bambino, dovresti assicurarti di metterne uno tra il letto e il tuo baby monitor, cellulare o cellulare Mantenere una distanza di almeno 1 m (più grande è, meglio è) per mantenere il più basso possibile il possibile rischio per la salute derivante dalle radiazioni elettromagnetiche. Il letto del bambino non dovrebbe comunque trovarsi nelle immediate vicinanze di scaldabagni notturni, distributori di prese, prolunghe, ecc.

PS: In linea di principio si dovrebbe fare attenzione ad utilizzare apparecchi con l'intensità di campo più bassa possibile. Vale sempre la pena chiedere consiglio ad un rivenditore specializzato.

3.3. Ambiente privo di fumo

Questo argomento è familiare a molte madri. Eppure a volte viene ancora sottovalutato o ignorato. Non lo sottolineeremo mai abbastanza: è imperativo garantire un ambiente privo di fumo - di notte come di giorno! Altrimenti, ciò può avere un effetto dannoso sullo sviluppo del bambino.

Suggerimento 4: l'abbigliamento giusto per il bambino

Soprattutto nei primi 12 mesi si consiglia di far dormire il bambino in un sacco nanna. Il sacco nanna è la migliore alternativa alla coperta, soprattutto nei primi mesi, e garantisce al bambino un sonno riposante e sicuro. Ciò significa che non c'è rischio che il bambino scivoli sotto la coperta.

4.1. Adattamento alla temperatura

Quando si sceglie il sacco nanna giusto, è necessario farlo sempre Prestare attenzione alla stagione e alla temperatura ambiente . Come regola generale, il bambino non dovrebbe essere vestito con indumenti troppo spessi o troppo spessi, altrimenti potrebbe verificarsi un accumulo di calore! Cappelli o cose simili dovrebbero essere evitati quando i bambini dormono, anche se il bambino è malato o ha la febbre. Per dormire sono normalmente sufficienti pannolino, biancheria intima e pigiama sotto il sacco a pelo; ancor meno d'estate.

4.2. Selezione del modello

Oggi sul mercato ci sono molti modelli di sacchi nanna per bambini, il che non rende necessariamente più semplice la scelta del modello adatto.

Insomma, la sicurezza viene sempre al primo posto! Pertanto, quando scegli il sacco nanna giusto, dovresti fare attenzione materiali sicuri e il taglio giusto essere rispettato. Qui consigliamo di utilizzare produttori che forniscono informazioni trasparenti sui materiali.

Tuttavia, ci sono alcune differenze, soprattutto in termini di design o funzionalità, tra i sacchi nanna più aperti e quelli chiusi. Esistono ottimi modelli sul mercato, ma ogni bambino è molto diverso e le sfide e le esigenze delle mamme sono diverse. Se hai un bambino che ha difficoltà ad addormentarsi o a restare addormentato, il nostro WOMBI potrebbe essere un'alternativa perfetta per te.

4.3. Il sacco nanna per neonati Wombi

Il Wombi è il primo sacco nanna chiuso in Germania. Lo abbiamo sviluppato appositamente in modo che il bambino abbia la sensazione di essere nel grembo materno. Il design chiuso dona ai più piccoli un'ulteriore sensazione di sicurezza. Il taglio casual permette ai più piccoli di muoversi liberamente e ne favorisce lo sviluppo. Molti dei nostri clienti la vedono quindi come l'alternativa ottimale alla fasciatura (che per molti è l'unica soluzione) e la migliore soluzione per sfasciare; cioè il passaggio dalla fasciatura al sonno libero.

Design chiuso protetto:

Mani flessibili - per ammanettare

Tessuti certificati Oeko-Tex 100®

Cerniera bifacciale (per cambiare facilmente il pannolino)

Tessuti stagionali (estate e inverno)

Suggerimento 5: la giusta posizione per dormire

Soprattutto nei primi 12 mesi è più sicuro per il bambino dormire sulla schiena . Questo è il modo migliore per respirare. Non è consigliabile sdraiarsi a pancia in giù o su un fianco, poiché queste due posizioni per dormire comportano un rischio maggiore per i più piccoli.

Ma cosa succede se il mio bambino preferisce dormire a pancia in giù?

Se il bambino preferisce dormire a pancia in giù, dopo essersi addormentato può essere girato delicatamente sulla schiena. Non preoccuparti: il rischio di soffocamento a causa del vomito non è maggiore quando sei sdraiato sulla schiena rispetto a quando sei sdraiato a pancia in giù o su un fianco!

Per consentire gradualmente al bambino di girarsi autonomamente dalla posizione prona o laterale alla posizione supina, è importante che il bambino sdraiarsi a pancia in giù più e più volte durante il giorno. Ciò significa che i muscoli del collo e della schiena del tuo bambino vengono allenati e rafforzati in modo ottimale.

Suggerimento 6: La giusta (e importantissima) armonia

Spesso è un argomento che viene dimenticato quando le mamme parlano del sonno sicuro e riposante del bambino. È altrettanto importante!

Un sonno buono e sano per i bambini significa anche che si sentono sicuri e protetti. E questo può accadere solo se i genitori vanno d’accordo Irradia armonia al tuo bambino.

Ecco perché dovrebbe esserci armonia tra mamma e papà (e il bambino :), soprattutto prima di andare a letto, anche se a volte potrebbe non essere così facile dopo una giornata faticosa e poco sonno. Naturalmente sappiamo che ogni relazione sana richiede una discussione più completa. Ma questo dovrebbe essere possibile essere rimandato finché il bambino non dorme.

Suggerimento 7: verifica tu stesso quanto è sicuro il tuo posto letto

Affinché tu non perda il conto e possa verificare tu stesso se stai facendo tutto bene, abbiamo riassunto i 6 argomenti più importanti per un sonno sicuro del bambino in una breve lista di controllo da scaricare e stampare.

Auguriamo a te e al tuo bambino un sonno sano e sicuro. Il tuo team Wombambino e Sabrina di Baby Schlafprofi.de.