Routine und Rituale für Babys

Routine e rituali per i bambini

I neonati nascono in un mondo con cui non hanno familiarità. Per poter dare loro in qualche modo supporto, è consigliabile incorporare sempre rituali coerenti nella propria routine quotidiana. Ciò consente ai bambini di valutare cosa accadrà dopo e prepararsi di conseguenza. Molti bambini non riescono ad affrontare bene le nuove situazioni e lo dimostrano piangendo, ma spesso hanno difficoltà a riposare e dormire perché non riescono a elaborare facilmente gli eventi della giornata. Soprattutto con questi bambini è importante nelle prime settimane e nei primi mesi mantenere la loro routine quotidiana il più coerente possibile.

Sommario:
  1. Contesto e sfide
  2. Il momento giusto
  3. Metodi per le routine
    1. Routine quotidiana secondo le istruzioni del bambino
    2. Routine quotidiana secondo le indicazioni dei genitori
    3. Miscela di entrambi i metodi
  4. Senza alcun vincolo
  5. La routine serale
  6. Rapporto sull'esperienza di un cliente

1. Contesto e sfide

Per garantire un buon sonno, ciò significa che non dovrebbe esserci solo una routine serale, ma l'intera giornata dovrebbe essere organizzata di conseguenza. Quindi a cosa dovresti prestare attenzione?

In generale, ci sono bambini molto sensibili che reagiscono ai più piccoli cambiamenti nella loro routine quotidiana piangendo, soprattutto la sera. Con gli altri bambini, invece, puoi fare tutte le attività che desideri senza notare alcun cambiamento nel comportamento del bambino. La prima sfida è scoprire in che misura il tuo bambino reagisce agli eventi imprevisti della routine quotidiana.

La seconda sfida sarà come trovare l’equilibrio tra i tuoi bisogni e quelli di tuo figlio. I tuoi bisogni non dovrebbero essere completamente trascurati perché questo ti renderebbe infelice e ciò potrebbe avere un impatto negativo anche sul bambino.

Molti genitori, però, puntano su una routine quotidiana fissa perché facilita la vita con i bambini. Anche noi adulti possiamo affrontare meglio le situazioni se sappiamo cosa ci aspetta e lo stesso vale per i nostri figli. I bambini amano le abitudini, quindi quando determinate azioni si verificano nello stesso ordine e allo stesso tempo, danno sicurezza ai bambini.

2. Il momento giusto

Le opinioni divergono riguardo al momento giusto per iniziare una regolare routine quotidiana. Mentre alcuni iniziano subito dopo la nascita, altri iniziano sei mesi dopo o non iniziano affatto. Molti esperti consigliano di iniziare una routine quotidiana fissa tra il secondo e il quarto mese di vita. Tuttavia, questo dovrebbe essere deciso individualmente.

Dopo un certo periodo di tempo, spesso diventano evidenti le fasi del mangiare, del sonno e della veglia, in modo che possiate adattare di conseguenza la vostra routine quotidiana. A causa del rapido sviluppo dei bambini, è importante modificare e adattare continuamente la vostra routine a piccoli passi, poiché le fasi del sonno si accorciano, i bambini diventano sempre più attivi e anche gli orari dei pasti diventano sempre più regolari.

3. Metodi per le routine

Una routine quotidiana fissa può essere impostata dai genitori, ma anche dal bambino o da un mix delle esigenze di genitori e bambino.

 3.1. Routine quotidiana secondo le istruzioni del bambino

I genitori si adattano alle esigenze del bambino. Questo metodo prevede l'analisi e la decodifica dei segnali del bambino. Ad esempio, sbadigliare e stropicciarsi gli occhi indicano stanchezza. I bisogni dei genitori vengono in gran parte messi da parte. Tuttavia, questo di solito non significa che la routine quotidiana sia imprevedibile e non pianificata, poiché spesso emerge un ritmo.

3.2. Routine quotidiana secondo le indicazioni dei genitori

Con questo metodo, i genitori dettano come dovrebbe essere la routine quotidiana. Viene determinato, a volte al minuto, quando (e talvolta quanto) si mangia, quando (e per quanto tempo) si dorme e quando e per quanto tempo si svolgono determinate attività come le passeggiate. Ci sono solo deviazioni molto limitate e l'uscita dalla routine di solito non è pianificata.

3.3. Miscela di entrambi i metodi

Sia i bisogni del bambino che quelli dei genitori trovano la loro importanza. Le routine quotidiane vengono pianificate, ma viene presa in considerazione l'uscita dalla routine. Ad esempio, il pranzo è sempre previsto alle 12:00, ma il bambino a quell'ora non ha fame e viene nutrito più tardi. Rimani flessibile nella tua routine quotidiana.

4. Senza vincoli

Routine quotidiana fissa o meno. Se il bambino era stanco ogni pomeriggio alle 13 per settimane o mesi e lo metti sempre a dormire, ma oggi non si addormenta a quest'ora, allora no. Se i bambini sono in una fase di crescita accelerata o sono malati e dormono di più o sono allattati al seno più spesso del solito, allora è proprio così. La routine quotidiana fissa dovrebbe essere di supporto, ma i bisogni acuti del bambino sono sempre la priorità. La cosa più importante in ogni ambito quando si tratta dei propri figli è il proprio istinto. Segui quindi il tuo istinto e non lasciarti influenzare troppo dalle influenze esterne.

5. La routine serale

Per un sonno particolarmente buono del bambino, l'ultimo momento della giornata è ovviamente il più importante: il rituale della buonanotte. Come già accennato, i bambini si sentono sicuri attraverso rituali prestabiliti. Una routine serale ricrea questa sicurezza, il bambino si sente a suo agio e sicuro e può rilassarsi e trovare la pace più facilmente. Più ti senti sicuro, più è probabile che ti addormenti senza problemi.

Ognuno può decidere da solo come dovrebbe essere un simile rituale. L’unica cosa importante è che il processo rimanga costante. Ci sono elementi che di solito si verificano sempre, come indossare il pigiama/sacco a pelo, lavarsi i denti e cambiare i pannolini. Altri elementi di un rituale possono essere: il bagno, il gioco, il racconto di storie, le coccole, la lettura, il canto, i giochi di luce, le trasmissioni radiofoniche, il bacio della buonanotte, la pappa/l'allattamento al seno o il ciuccio. Ciò significa che ognuno può creare la propria routine serale individuale.

6. Rapporto sull'esperienza di un cliente

Eva racconta le sue esperienze con i rituali giusti per i bambini:

Leon e io non avevamo una routine giornaliera fissa, solo una routine serale. Sapevo che avere una routine quotidiana costante era importante per dormire meglio, ma anche se ci ho provato, non sono mai riuscito a farlo bene. Sfortunatamente per me, volevo provare qualcosa di nuovo ogni giorno, il che ovviamente è stato molto controproducente per dare sicurezza a Leon. Ho provato diversi consigli e trucchi per dormire meglio così spesso, sempre solo per pochi giorni, che non sono mai riuscita a sviluppare una routine adeguata. Forse è stata colpa mia se Leon dormiva così male ed era generalmente molto irrequieto.


In generale, credo che una routine quotidiana così fissa possa aiutare i bambini irrequieti, ma forse - non come me - dovresti arrenderti dopo qualche giorno e provare di nuovo cose nuove. A volte c'erano giorni e settimane in cui vivevo solo secondo i bisogni di Leon, quindi non facevo più nulla, ma mi concentravo solo sull'analisi dei suoi segnali e sulla reazione il più rapidamente possibile prima che piagnucolasse di nuovo per ore, perché è così cosa sarebbe stato se non avessi fatto subito la cosa giusta. Ma ci sono stati anche (pochissimi) giorni in cui pensavo di non poter vivere così e di mettere da parte i miei bisogni. In giorni come questo andavo a casa di amici con Leon o invitavo amici, ma di solito era un disastro. Purtroppo ho dovuto rendermi conto che avevo già risposto in modo molto forte alle esigenze di Leon nei primi otto mesi, che sono stati molto difficili e stressanti per me. Leon ha determinato completamente la mia vita durante questo periodo.

L'unica opzione per uscire da questa situazione era lasciare Leon con suo padre e fare qualcosa da solo in modo da poter soddisfare almeno un po' i miei bisogni senza limitare allo stesso tempo i bisogni di Leon.

L'unico rituale che è stato determinato da me e che abbiamo fatto fin dal primo giorno è stato il rituale della buonanotte. L'ho implementato secondo le mie specifiche ed è sempre stato applicato in modo coerente, fino ad oggi. A questo punto della giornata ero e sono ancora severo. L'ora di andare a dormire è sempre la stessa e poi si dorme. Devo però dire che Leon è sempre stanco, ma probabilmente perché è sempre stato così e lui riesce ad adattarsi. Se non avesse voluto dormire affatto, probabilmente mi sarei arreso anch'io.